Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita' illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie, per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

Di Capua propone di mettere la statua di San Lidano a Porta Sant'Andrea

Nov 28, 2019 Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)
Una vignetta di Viglianti pubblicata sui social

 

Il portavoce del Comitato Acqua Pubblica di Sezze, Paolo Di Capua, si inserisce nell’acceso dibattito del monumento di San Lidano che l’amministrazione comunale Di Raimo intende realizzare al centro del Belvedere di Santa Maria. Di Capua taglia la testa al toro e propone di posizionarla all’ingresso della città, e cioè a Sant’Andrea o in un quartiere periferico. La proposta di Sant’Andrea è stata già comunicata al sindaco. “ll luogo dove posizionare la Statua di San Lidano secondo il mio modesto parere, era in un quartiere, zona, rione o piazza di forte necessità – afferma Di Capua -  attraverso una decisione coinvolgente, partecipata. Dispiace, ma la Comunità è senza anima, i confronti, i dibattiti sulle grosse questioni che hanno stravolto il paese, sono zero, perché gli amministratori sono inadeguati. E' accaduto per l'epigrafe ai Caduti della Grande Guerra. Aspetteremo fino al prossimo bilancio di previsione, poi pronti ad agire. Nel ricordare i Caduti – aggiunge - basta solo sentire ed apprezzare l'operato di altre amministrazioni. Vedi Bassiano, con la commovente presentazione del libro "l soldati di Bassiano nella Grande Guerra" di Massimo Porcelli, con una sala stracolma di cittadini, tutti emozionati nel ricordare i sacrifici e lutti di quella Comunità. L'iniziativa, la partecipazione al ricordo epistolare è la prova di un popolo riconoscente. Qui invece accade che per la sicurezza, si direbbe "tutto qua", iniziative zero, ma tanta pedagogia; per il cimitero come se non fosse accaduto nulla; per la consegna del depuratore, non sono soldi pubblici; per l'ingente somma spesa per la difesa dell'Ente causa con A&G, il male causato da loro stessi; per la differenziata che non decolla, fa che qualcuno Rida; per le strade sconnesse e del centro storico irriconoscibile, palazzi pubblici in stato pietoso; una ZTL improponibile per mancanza di aree a parcheggio. Per le grandi questioni, meglio il silenzio, perché già hanno tanto depresso il paese. Un male oscuro ci attanaglia, iniziano le cose, le attività, le strutture con le trombe e poi finiscono nel totale silenzio per mancanza di anima. E‘ probabile che ci salverà la congiunzione astrale, quella di una giunta con 3 sindaci, imprendibile, irripetibile. Vedremo se riusciranno a ri-sollevare il paese, se riescono saneranno la Comunità e se stessi. Mai arrendersi alzando la bandiera bianca, con tenacia andremo avanti.

Pubblicato in Attualità

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Calendario

« Dicembre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31