Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita' illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie, per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

Grande successo per le tre serate di saggio-spettacolo dell'associazione La Macchia

Giu 26, 2024 Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

Un'arena sempre gremita per tre serate di spettacolo, con 700 spettatori al primo appuntamento, 1.350 al secondo e 1200 al terzo. Ben 170 giovani ballerini e cantanti sul palco. Il direttore artistico Pierluigi Polisena accompagnato alla conduzione da nomi di alto livello come l'attrice e autrice Alessandra Merico e l'attore Enzo Casertano (in questi giorni su un set di Leonardo Pieraccioni). E il lancio di nuove iniziative alla presenza di istituzioni provinciali e nazionali. È stato senza dubbio un enorme successo quello del saggio spettacolo dell'associazione culturale La Macchia, con il laboratorio artistico sperimentale Spazio33.

Andato in scena da venerdì 21 a domenica 23 giugno presso il Centro sociale Calabresi di Sezze, l'evento ha emozionato tutti grazie alla dedizione e alla passione sia degli insegnanti che dei tantissimi allievi. Ma è stato anche l'ennesima conferma del grande impegno che l'associazione, guidata dal presidente Gianluca Panecaldo, mette da sempre sul territorio.

Un impegno riconosciuto e applaudito pubblicamente anche da rappresentati delle istituzioni provinciali e nazionali: da Fabio Caiazzo, membro del consiglio di amministrazione della società Sport e Salute Spa, che ha raggiunto il pubblico con una telefonata in diretta in cui ha ribadito l'apprezzamento per le iniziative dell'associazione, a Michele Cioffi, presidente del Centro Provinciale Sportivo Libertas di Latina, che è salito sul palco per confermare sostegno e stima a tutto il team. In entrambi i casi, con un particolare riferimento alla partecipazione dell'associazione La Macchia a Play District: un'iniziativa – promossa dal Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio civile universale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con Sport e Salute – pensata soprattutto per creare hub di aggregazione per i giovani del territorio attraverso attività sportive, educative e sociali. Grazie ai finanziamenti ottenuti per questo progetto, La Macchia ha messo infatti in calendario attività sportive ed extra-sportive, gratuite, destinate alla fascia d’età 14-34 anni.

 COMUNICATO STAMPA

 

Pubblicato in Eventi Culturali
Altro in questa categoria: « UN MONUMENTO ALTO FINO AL CIELO

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.