Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita' illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie, per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

Martedì, 05 Novembre 2019 09:47

Tutto pronto per il "Setia Fight Night 2"

 

Un doppio evento sabato 9 e domenica 10 Novembre presso il tensostatico di via Roccagora a Sezze. L’Asd Setia Sport e l’Asd Strays organizzano uno stage formativo "Setia Fight Night 2" con il legionario Alessio Sakara, campione di MMA (Mixed Martial Arts). Lo stage, che si terrà in città per la seconda volta, è aperto a principianti e avanzati e prevede un nuovo metodo di allenamento e combattimento proposto e sperimentato proprio dal campione ospite del team setino. Non mancheranno incontri di MMA kick boxing e muay thai con la partecipazione di team provenienti da tutta Italia. Inoltre bambini, juniores, seniores e semi-pro si sfideranno nella gabbia mach. Nel finale poi sono previsti tre incontri professionisti con il beniamino di casa Diego Antonelli e con la new entry di Setia Sport Pavel Diac. Un appuntamento molto interessante per lo spor e per gli amanti del genere. Inizio stage ore 16. Orario gara a partire dalle ore 14.

Pubblicato in Sport

 

 

Un appello alla condivisione, un messaggio forte di apertura e di speranza, affinché vengano superate prese di posizioni che di fatto hanno solo occultato lo straordinario belvedere di Santa Maria. Il Comitato “Murodellatèra” di Sezze ha scritto e inviato questa mattina una lettera aperta al sindaco, al presidente del consiglio comunale e a tutti i consiglieri comunali a 5 mesi dalla sospensione dei lavori per la realizzazione del monumento dedicato a San Lidano. Nella lettera il comitato spontaneo chiede di uscire da una situazione di impasse per trovare soluzioni condivise e realizzabili. “Facendo seguito alle precedenti comunicazioni di questo Comitato “Murodellatèra” sorto spontaneamente a tutela del Belvedere a seguito dell’inizio lavori per il posizionamento di una statua di S. Lidano al centro dello slargo del belvedere di S. Maria, visti gli atti comunali resi pubblici, in considerazione del perdurare del blocco dei lavori disposto dall’Ufficio Tecnico del Comune di Sezze in data 21 maggio scorso, al fine di superare l’impasse politico-tecnico-amministrativo che sta di fatto impedendo “il più bell’affaccio” dei Monti Lepini – si legge nella lettera -  ci sentiamo in dovere di rivolgere un appello. Pensiamo che sia ormai terminato il tempo delle chiacchiere, delle rigidità e della ricerca di soluzioni improvvisate e non coerenti con le vigenti normative urbanistiche e che sia giunto il momento di trovare una soluzione efficace, un nuovo progetto condiviso che metta al centro la tutela dei luoghi storici e dei beni pubblici, oltre che la statua. Chiediamo ufficialmente di ritirare il progetto iniziale e di sostituirlo con un nuovo progetto che preveda, al termine del doveroso iter di approvazione, il posizionamento della statua, se donata al patrimonio pubblico, sì in Piazza S. Maria ma nelle adiacenze dell’ingresso laterale destro della Cattedrale, subito prima dell’ingresso nei locali della canonica, o nello stesso spazio del belvedere ma posizionato sulla sinistra, di lato, addossato al muro della canonica del parroco, proprio sotto il balcone, in modo da tener il più possibile libera la magnifica visuale quando osservata dal centro piazza”. Nella lettera approvata dal comitato ci si impegna a sostenere il nuovo progetto e ad organizzare iniziative che possano portare, in collaborazione con il Comune di Sezze, ad una raccolta fondi tra i cittadini, con processi di crowdfunding, da destinare al restyling complessivo dell’area, magari attraverso un concorso di idee per progettisti di settore. “Il tutto  - chiarisce l’appello del Comitato - affinché si restituisca ai cittadini e ai turisti la fruibilità del luogo così caro a tutti noi sezzesi, auspicando che il percorso concertato possa rimanere segno tangibile e duraturo di una condivisione di intenti e di amore per il nostro paese e per il suo copatrono S. Lidano”.

 

 

 Lo stato attuale dei lavori al Belvedere di Sezze

 

Pubblicato in In Evidenza