Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita' illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie, per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

Sabato, 20 Giugno 2020 10:21

Ritornerà l'Estate Setina?

 

 

Mai, come quest'anno, si sente il bisogno di tornare a godersi le piazze, i vicoli, gli spazi verdi della nostra città, dopo la lunga e pesante interruzione dovuta alla pandemia, ovviamente con il dovuto rispetto delle norme anti-virus. Quest'anno, infatti, a causa del covid-19, si prevede che un italiano su due passerà luglio e agosto a casa, oppure al lavoro, visto che molte aziende artigianali e commerciali, dopo la chiusura forzata del lock-down, stanno pensando di restare aperti anche in estate. L'anno scolastico si è concluso. Si spera che a Settembre le lezioni riprendano regolarmente con la didattica in presenza e non a distanza. Molti cittadini, con i loro figli e nipoti, saranno costretti a trascorrere i caldi giorni estivi a casa, non avendo la possibilità economica di programmare un viaggio; altri perché hanno paura del contagio e nutrono forti timori sulla sicurezza sanitaria; molti altri, infine, sono sotto cassa integrazione e non hanno certamente la possibilità e la voglia di divertirsi. Non ci sarà il tutto esaurito sotto gli ombrelloni e in montagna. Ecco perché occorre reinvestire sul territorio e fare in fretta. L'Estate Setina deve considerarsi, a tutti gli effetti, un periodo di intrattenimento ma anche un servizio sociale. Negli anni scorsi, di questi tempi, circolava già un calendario pieno di appuntamenti e di interventi musicali, teatrali, cinematografici. La nostra città del resto, non manca certo di artisti e di  gruppi di qualità. Le piazze del paese, la sera, pullulavano di giovani e di famiglie, tutti intenti a godersi un'ora di fresco e di intrattenimento intelligente. Per ovviare alle probabili difficoltà finanziarie, l'Amministrazione comunale potrebbe mettere a disposizione delle Associazioni locali gli spazi disponibili,  a condizioni vantaggiose e obbligandole al rispetto delle dovute precauzioni e condizioni. Una "settimana bianca, sotto le stelle," sarebbe la conclusione naturale e straordinaria per salutare l'estate che se ne va e augurare un buon inizio dell' anno scolastico.

Pubblicato in La Terza Pagina

 

 

50 delegati delle associazioni agricole, ambientaliste, venatorie e degli enti locali si sono riuniti ieri presso il Foro Appio a Borgo Faiti per il rinnovo dell’Assemblea dei Soci dell’Ambito Territoriale di Caccia Latina 1. Essa svolge attività di carattere faunistico, ambientale, venatorio e in particolare organizza attività di ricognizione delle risorse ambientali e della consistenza faunistica. Nel corso della riunione sono stati eletti i nuovi membri del consiglio direttivo:  Ferrazzoli Alessandro (COLDIRETTI), Niccolini Luigi (CONFAGRICOLTURA) e Bastiani Augusto (COLDIRETTI) in quota Agricoltori; Rossato Fabio (EKOCLUB) e Trabucco Giuseppe (ENDAS) in quota Ambientalisti; Musocco Angelo (FEDERCACCIA), Morelli Rocco (ENALCACCIA), Tullio Gabriele (LIBERACACCIA) in quota Cacciatori; Federico Marfoli (delegato del Comune di Cisterna di Latina) e Patrizio Viti (delegato del Comune di Priverno) in quota Enti Locali. Il nuovo Direttivo si riunirà al più presto per eleggere l’Ufficio di Presidenza dell’ente, la cui Presidenza dovrebbe spettare, con molta probabilità, ad Alessandro Ferrazzoli in quota COLDIRETTI. Proprio Ferrazzoli ha espresso parole di riconoscenza ed elogio, tramite un post Facebook, verso il Presidente uscente Luciano Pieralli: “Ringrazio Luciano che per me è stato un grande maestro, un saggio, un attento cultore della pratica venatoria, un papà! Risulta difficile e triste pensare a questo avvicendamento oggi che il grande giorno è arrivato, ma sono altrettanto felice del fatto che Luciano non ci farà mancare il suo supporto, i suoi consigli, la sua professionalità, anche con questa nuova fase che verrà! Grazie di tutto presidente”.

 

Alessandro Ferrazzoli

Pubblicato in Attualità