Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita' illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie, per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

Lavori alla Valerio Flacco. Il sindaco replica ma allunga le distanze con lo Scalo

Ott 12, 2019 Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

 

 

La scuola resta l'unica Istituzione dove i bambini possano crescere e sviluppare sapere, educazione e conoscenza critica. La Scuola è l’istituzione adatta solo se resta un luogo vivo, accogliente, una casa comune dove si sta bene, si sta sicuri, si impara e si gioca, in una parola dove si cresce. Sulle condizioni in cui versa l'istituto scolastico Valerio Flacco di Sezze Scalo, l'amministrazione comunale ha il dovere di garantire sicurezza agli alunni, di dare loro tranquillità e garanzie. I genitori dello Scalo hanno fatto bene a costituirsi in un comitato di monitoraggio e verifica dei lavori. E' un loro diritto pretendere non solo sicurezza dei locali ma accoglienza, serenità, rispetto. Le parole del primo cittadino Di Raimo non aiutano in tal senso, anzi alimentano polemiche e aumentano quelle distanze di una frazione setina che si sente già abbandonata dalle istituzioni. Quando si parla di alunni, un sindaco dovrebbe evitare di leggere politicamente una iniziativa popolare, dovrebbe evitare di pensare a secondi fini. Le sue parole colpiscono più delle poche criticità strutturali esistenti nella scuola, perché mostrano una sorta di distacco da quelle che sono le richieste della comunità di Sezze Scalo, da quelle che sono richieste di maggiore presenza e sensibilità. Ecco alcuni passaggi delle dichiarazioni del sindaco Sergio Di Raimo anche su La Notizia Condivisa. "Capisco l'aspetto politico della questione e ritengo che la vera motivazione per la quale si vuole creare questo allarmismo è appunto una motivazione politica di chi sta cercando quel minimo di visibilità per prendere voti alle prossime elezioni. Purtroppo stanno cercando visibilità a spese di tutti quei genitori che,in buona fede, seguono i loro interventi e le loro iniziative". Lo stesso sindaco però, nel mese di maggio, aveva inviato una lettera alla Regione Lazio sollecitandola di finanziamenti per mettere in sicurezza l'Istituto scolastico, avanzando anche l'ipotesi di chiudere la scuola se non ci fosse stato un segnale da parte dell'Ente regionale. Se l'atteggiamento dell'amministrazione comunale in merito è stato "diligente" come afferma il Sindaco, noi gli siamo tutti grati e riconosciamo un senso del dovere e quella richiesta di maggiore sensibilità e vicinanza da parte delle nostre istituzioni che chiedono i residenti di Sezze Scalo. Aggiungere però che "quello di altri non ci pare perché ci sembra si voglia speculare sui bambini per fini squisitamente politico/elettorali" certamente non aiuta anzi peggiora ulteriormente il clima di nervosismo e di apprensione su quanto sta avvenendo alla Valerio Flacco di Sezze Scalo.

 

Pubblicato in In Evidenza
Ultima modifica il Sabato, 12 Ottobre 2019 09:21 Letto 429 volte
Alessandro Mattei

Direttore Responsabile

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Calendario

« Dicembre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31