Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita' illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie, per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

Il segretario del Pd tace sulla statua di San Lidano

Mag 18, 2020 Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il segretario del Pd

 

 

 

“Sul Belvedere, essendo segretario di circolo, in questo momento preferirei non rilasciare dichiarazioni…”. Il giovane e neo segretario del Pd di Sezze, Daniele Marchetti, fresco di nomina, risponde così ad una richiesta di intervista sulla vicenda del Belvedere. Detto diversamente se ne vuole lavare le mani come Pilato, sperando che la patata bollente passi nelle mani di altri dem, divisi e in difficoltà sull’unico argomento vivo dell’amministrazione comunale targata Di Raimo. Giovedì 21 maggio sarà un anno esatto dalla sospensione dei lavori al Belvedere da parte dell’Ufficio Tecnico comunale. Un anno in cui sono successe molte cose importanti e meno importanti, un anno però durante il quale l’affaccio al belvedere è rimasto comunque ostruito da un cantiere privato per realizzare un monumento a San Lidano voluto da Don Massimiliano Di Pastina e da suo fratello Ernesto Di Pastina, consigliere comunale di Sezze. In questo anno, quella che inizialmente è stata fatta passare come un’opera che non si doveva far sapere, se non a lavori iniziati, ha prodotto autorevoli interventi e acceso una discussione e un dibattito senza precedenti negli ultimi decenni a Sezze. Il Comitato, liberi cittadini, autorevoli esponenti politici ed istituzionali, professori e uomini di cultura hanno espresso la loro opinione nel merito, sottolineando sempre la mancata partecipazione e condivisione da parte del sindaco su scelte importanti come quello dello stravolgimento del Belvedere di Santa Maria. Nessuno è mai stato contrario alla Statua ma solo al posizionamento della stessa al centro del Belvedere, un atto deciso a tavolino due anni fa. In questi mesi l’on. Sesa Amici, l’On. Lelio Grassucci, il prof. Giancarlo Loffarelli e altri cittadini hanno espresso liberamente il loro pensiero su quanto si vuole realizzare. Gli unici che tacciono da un anno esatto sono i diretti interessati e chi, probabilmente, ha delle remore per farlo. Tra i tanti, francamente, non pensavamo di annoverare un giovane intelligente e brillante qual è Daniele, sempre disponibile e gentile. Gli ricordiamo al neo segretario che ricoprire un ruolo politico qual è quello di segretario di circolo comporta però necessariamente delle responsabilità ed una autonomia che il ruolo stesso richiede e impone. Tacere e aspettare che passi la buriana per poi fare dichiarazioni successivamente è come ammainare le vele prima di partire, è come chiedere la parola quando la lezione è già terminata. Il Pd è partito di maggioranza a Sezze ed è anche il partito del sindaco Di Raimo. Una volta le segreterie politiche portavano all’ordine del giorno del direttivo argomenti e problemi che venivano discussi ed eventualmente approvati. Poi il capogruppo del partito relazionava in aula consigliare la linea del partito, una linea che rappresentava la maggioranza degli iscritti. Oggi non sappiamo se manca la linea o il partito stesso.

Pubblicato in In Evidenza
Ultima modifica il Lunedì, 18 Maggio 2020 15:37 Letto 834 volte
Alessandro Mattei

Direttore Responsabile

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Calendario

« Giugno 2024 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30