Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita' illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie, per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

La Fondazione ad hoc di Lucidi sul modello Lombardia

Ott 13, 2021 Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

 

 

Devo amaramente constatare che, nei diversi incontri pubblici tra i candidati sindaci durante la campagna elettorale, ho ascoltato con molta attenzione e curiosità gli interventi del dott. Lucidi Lidano, dallo sfalcio delle erbe alla valorizzazione delle pasterelle sezzesi, e, dulcis in fundo, alla istituzione di una Fondazione ad hoc ((!). Finalmente, mi son detto, un’idea meritevole, quest’ultima, di attenzione non solo per la sanità setina ma dell’intero territorio provinciale. Una nuova struttura ospedaliera, ho pensato, un nuovo modo di concepire la Sanità, in concorrenza con l’ICOT.  Non si tratta di una bazzecola, quindi. Peccato, però, che Lucidi si sia fermato alla sola enunciazione del tema, ribadendo, anche in un post dell’11 ottobre, di voler istituire una Fondazione ad hoc, espressione latina che significa letteralmente “a questo scopo”. Gli avrei, a questo punto, voluto porgere alcune domande: che tipo di Fondazione? Privata, pubblica, mista? Per quale scopo? con quali eventuali investitori privati o benefattori samaritani? Chi avrebbe garantito l’approvazione della Regione, stante il recente stanziamento regionale di 4,5 milioni di euro a favore della RSA di Sezze? Nel suo post dell’11 ottobre il buon Lucidi riafferma la volontà di istituire una Fondazione ad hoc sul modello della Lombardia, aggiungendo una serie di insulti contro la gestione ospedaliera del S. Carlo. Gli è sfuggito, mi pare, il fatto che il modello lombardo è basato prevalentemente sui proventi e sui profitti dei privati, modello lontano mille miglia dalle esigenze della povera gente e che ha mostrato tutta la sua fragilità e ingiustizia durante la pandemia. Ma Lucidi dichiara di essere trasversale e perciò si può permettere di stare a destra e a sinistra, o di essere neutro.  Noi, invece, eredi del PCI e ora del PD abbiamo sempre sostenuto l’assistenza pubblica e ora intendiamo promuovere quella integrata e di prossimità, potenziando non solo l’Ospedale ma le attività ambulatoriali sul territorio. Il candidato Lucidi non sa che lo smantellamento degli Ospedali di Sezze, Priverno, Cori, Gaeta è stato “merito “della Presidente Renata Polverini, non certamente donna di Sinistra, e ciò nonostante le dure battaglie e le resistenze della Sinistra e degli operatori sanitari e di tutta la cittadinanza. Oggi, solo grazie alla Giunta Zingaretti, si intravede la luce in fondo al tunnel e si può sperare in una rinascita del nostro Ospedale e della sanità pubblica in generale. Ho letto, a tal proposito, alcuni chiarimenti del dott. Pietro Del Duca. Nel merito ha provveduto il consigliere regionale del PD Salvatore La Penne a fornire una risposta esaustiva e io non aggiungo altro. Per concludere mi chiedo: ma come si può essere talmente sprovveduti di fronte a un problema che investe tutta la popolazione? Ma sarà così anche sulle altre questioni? Chi si candida a fare il sindaco deve studiare, deve allenarsi, deve avere capacità ed esperienza, altrimenti si cammina nel buio e prima o dopo si va a sbattere. Ma forse a qualcuno interessa solo “cacciare i comunisti, ora o mai più.” Su alcune questioni la trasversalità significa ambiguità, indecisione, confusione, opportunismo. Concludo davvero chiedendo al buon Lucidi, se ancora non lo ha fatto, di esprimere una parola di solidarietà agli operai e alla CGIL dopo il vile assalto squadrista e fascista. O, pure in questo caso, c’entra la trasversalità?

Pubblicato in Politica
Ultima modifica il Mercoledì, 13 Ottobre 2021 05:46 Letto 577 volte
Vincenzo Mattei

 

Dirigente scolastico

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Calendario

« Ottobre 2021 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31